Plone

Plone è un sistema per la gestione dei contenuti (CMS, Content Management System) libero, a sorgente aperto e multipiattaforma.

Si tratta infatti di una tecnologia Open Source, distribuita sotto licenza GPL che riconosce all'utente il diritto di usare liberamente Plone, apportando ulteriori miglioramenti al prodotto e rilasciando le modifiche con le stesse modalità.

In origine Plone è dotato di un controllo di flusso dei lavori, detto workflow, di sicurezza e ruoli preconfigurati, di una serie di modelli di contenuto e di un supporto multilingue, tradotto in più di 50 lingue.

Il Plone Development Team è composto da centinaia di sviluppatori ubicati in giro per il mondo, che costantemente contribuiscono allo sviluppo di questa applicazione Web.

Plone è uno strumento che consente di aggiungere, aggiornare e gestire i contenuti in modo semplice. Inoltre, presta particolare attenzione all'usabilità e all'accessibilità, rispettando la US Section 508 e le linee guida del W3C.

E' una tecnologia che può funzionare su diverse piattaforme, inclusi GNU/Linux, Windows, Mac OS X, Solaris e BSD.

Plone si basa su ZOPE che è un framework (CMF, Content Management Framework) per costruire software di elaborazione dei contenuti.

Plone apporta a Zope almeno due utili funzionalità.

Innanzitutto, un efficiente ed elegante framework per la navigazione, basato sulle cartelle e i loro contenuti, accompagnato da strumenti come il Bulletin che visualizza gli oggetti creati e modificati. In tal modo, il sito basato su Plone si presenta facile e veloce da usare.

L'altra funzionalità consiste in strumenti semplici per la creazione di documenti strutturati, anche complessi, come i modelli PIQ e UPC: le diverse parti di ogni documento sono visibili da gruppi di utenti diversi e con un percorso di approvazione personalizzabile.